Tiziana Portoghese

Tiziana Portoghese   

Ha compiuto gli studi presso il Conservatorio “N. Piccinni” della sua città, diplomandosi con il massimo dei voti in Canto lirico e in Musica Vocale da Camera. Ha frequentato Masterclass di perfezionamento in canto lirico con Sergio Bertocchi , Amelia Felle, Bernadette Manca di Nissa, interpretazione liederistica con Lucio Gallo, Valentina Valente,
Christa Ludwig, Helmut Deutsch, un seminario di vocalità e canto greco-bizantino con Nicos Bucas, musica d’insieme rinascimentale con Terrel Stone, vocalità e stile Barocco con Beppe Naviglio, Emma Kirkby, mimo con Paolo Nani, bioenergetica con Piergianni Caroli, ha frequentato la scuola di Antropologia Personalistica Esistenziale di Taranto.

Ha conseguito il diploma quadriennale in Canto Lirico presso la Scuola di Perfezionamento “Paolo Grassi” di Martina Franca, annessa al Festival della Valle d’Itria (vincendo la borsa di studio riservata ai migliori allievi nel 2002 e nel 2004). Si è perfezionata per altri quattro anni ai corsi dei maestri Elio Battaglia ed Erik Battaglia alle accademie di Città di Castello, Bardonecchia e Acquasparta e vincendo una borsa di studio per un Master biennale finanziato
dalla CEE in Canto Lirico ed interpretazione Liederistica ricevendo un diploma con votazione 100/100.
Ha cantato come contralto solista “Requiem”,”Vespri solenni” di Mozart, “Stabat Mater” di Pergolesi, “Stabat Mater” di Boccherini, “Gloria” e “Stabat Mater” di Vivaldi (inciso e distribuito da “La Gazzetta del Mezzogiorno”),”Messiah” di Haendel, “Te Deum” di Charpentier, “Salmo” di B. Marcello, “Jesu meine Freude” “Oratorio di Natale” “Oratorio di Pasqua”, “Magnificat”, “Johannes Passion” e varie cantate di J. S. Bach, “Laudario di Cortona”, “Magnificat” di Durante, “Stabat Mater” di Cafaro, “Nativitas” di Panariello, “Vespri della beata Maria” di C.
Monteverdi, “Ayre”di O. Golijov, “Misa tango” di M. Palmieri. Ha inciso due cd per quattro voci e strumenti antichi con l’ensemble medioevale  Calixtinus” con musiche di Hildegard von Bingen e canti dal Libre Vermell de Monserrat, sec XIV.

Ha debuttato nella prima esecuzione in tempi moderni de “La Cecchina maritata” di N. Piccinni (Ninnella), nell’opera “Le cantatrici villane” di V. Fioravanti (dir. S. Monterisi) “La Traviata” di G. Verdi (Flora), “Cavalleria rusticana” di P. Mascagni (Lola) dir. V. Paternoster, “Suor Angelica”di G. Puccini (Zia Principessa).
Per il FESTIVAL DELLA VALLE D’ITRIA ha cantato nel “Robert Bruce” di Rossini (Paggio) dir. P. Arrivabeni, reg. M. Gasparon, “Les Huguenots” di G. Meyerbeer (Corifea), dir. R. Palumbo, reg. A. Bernard, trasmessa in diretta radiofonica da RadioRai, nel “ Polyecte “ di Gounod (Stratonice) dir. M. Benzi, reg. J. Pichon,(trasmessa su RadioRai) e nell’oratorio “Le ultime sette parole di Cristo sulla croce” di Mercadante, dir. L. Acocella, in “Romeo e Giulietta” di Marchetti (Marta) dir. Andriy Yurkevich, reg. M. Gasparon, trasmessa in diretta radiofonica da RadioRai (tutte incise per la Dynamic).
Per il TEATRO DI TRADIZIONE PETRUZZELLI ha cantato nell’”Idomeneo” di Mozart (Cretese) dir. A. Bowsman, e per il TEATRO GIORDANO di Foggia “La Malavita” di Giordano (Nunzia) dir. A. Cavallaro, reg. A. Tarabella, incisa per l’etichetta Bongiovanni.
Ha cantato nella serata inaugurale del REGGIO PARMA FESTIVAL, presentata come giovane promessa della lirica e all’interno di importanti rassegne, fra cui: Teatro Piccinni di Bari, Associazione “Il Coretto”, “Mousikè”, “Fondazione Petruzzelli” e Università di Bari , “Perugia In
Canto”, “Ass.ne Riccitelli” di Teramo, “Museo Bagatti Valsecchi” di Milano, “Camerata Salentina” di Lecce,“Ass.ne H. Wolf” di Acquasparta (Tn), “TODI ARTE FESTIVAL”, “UNIONE MUSICALE” e “SETTEMBRE MUSICA” di Torino, “FESTIVAL 4 SAISONS” di Bruxelles, Consolato Congolese a Pointe Noire, ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA di STOCCARDA, FESTIVAL DEIN LIED a Rottemburg, FESTIVAL DINO CIANI di Cortina D’Ampezzo, per cui ha fatto un concerto di Lieder accompagnata dal pianista Helmut Deutsch.

Finalista e vincitrice di concorsi nazionali ed internazionali di Musica Vocale da camera: prima al concorso “Stravinskij”, Bari, seconda al concorso nazionale “Colucci” a Pezze di Greco (Br),”Most Distinguished musician” all’”Ibla Grand Price” 2015, menzione d’onore al “Concorso Società Umanitaria”2004, Milano (dir. della giuria M. Abbado), finalista al Concorso Internazionale di Canto Lirico “Renata Tebaldi” 2005, San Marino, vincitrice del secondo premio e del miglior duo al Concorso Internazionale di Canto Cameristico “S.Omizzolo” 2006 a Padova.
Laureata con lode in Filosofia (laurea magistrale) con una tesi in filosofia morale dal titolo “Le vie del silenzio” ha recentemente pubblicato il saggio “La dimora sonora, dal rumore metropolitano alla nostalgia del silenzio” nel libro “Metropolitania.  Aspetti e forme di vita della città postmoderna” a cura di F. Semerari, per Ed.Ghibli.
Per DIGRESSIONE music ha inciso “Raoul Pugno-Mélodies”, musica da camera francese per voce sola e pianoforte dell’inizio del ‘900 in prima registrazione mondiale, e “FOLKSONGS!”, con la fisarmonica classica, riletture e composizioni originali di brani appartenenti alla tradizione di
tutto il mondo, per il quale ha composto “Tre canti popolari” e “Estatis florigero tempore”. Con il duo FOKLSONGS! ha realizzato una intervista e un concerto per RADIO VATICANA trasmessa su circuito EUR Radio.

“[…]di popolare qui c’è solo l’origine del materiale, il cui trattamento invece è doppiamente
“colto”: nella trascrizione come nell’esecuzione. …una rilettura della musica popolare in chiave del
tutto consapevole… un’operazione coraggiosa e organica sul genere delle Folk Songs di Luciano Berio…”
Fabrizio Versienti – Corriere della Sera

Per DIGRESSIONE music ha anche pubblicato il CD “FOLKSONGS!Vol 2”, per voce e 17 strumenti, che vanta collaborazioni prestigiose nel mondo del Jazz (Roberto Ottaviano al sax), della musica contemporanea (Lucia Bova all’arpa, Francesco Palazzo alla fisarmonica classica e Luigi
Morleo alle percussioni), nel barocco e popolare (Mauro Squillante al mandolino). Da 15 anni si occupa della formazione musicale di bambini e adulti: per 10 anni ha diretto il coro di voci bianche dell’Accademia Margherita, annessa all’Istituto Margherita, a Bari, ha insegnato per 5 anni propedeutica musicale alla scuola d’infanzia Scuola dei Fiori, a Bari. Attualmente insegna propedeutica musicale presso l’Associazione La Stanza dell’Eco utilizzando pedagogie sperimentali.

Da alcuni anni è docente per operatori nel programma Musica in Gioco che rientra nel “Comitato Sistema delle Orchestre e dei Cori Giovanili e Infantili d’Italia” guidato da Federculture e dalla Scuola di Musica di Fiesole di cui è Presidente Roberto Grossi e presidenti onorari i maestri Claudio Abbado e José Antonio Abreu. Obiettivo è quello di insegnare una didattica basata sul valore della inclusione socioculturale della musica ispirata al
metodo venezuelano di Abreu “per emancipare bambini e ragazzi dal disagio, offrendo loro un’opportunità di riscatto sociale tramite l’accesso gratuito allo studio della musica”. In questa attività affianca il M° Andrea Gargiulo, direttore artistico del Sistema Abreu Puglia, titolare di Esercitazioni corali al Conservatorio di Bari e affidatario docente a contratto dell’Università di Lecce con il Prof. Salvatore Colazzo, titolare della cattedra di Pedagogia Sperimentale dell’Università del Salento, per il quale ha tenuto seminari di formazione per docenti.
Con il M° Gargiulo ha co-diriretto per due anni il Coro delle Scarpe sciolte frequentato da adulti con disagio psichiatrico presso l’Art Village di San Severo (struttura polivalente del dipartimento “Dipendenze patologiche” della ASL Foggia, dedita allo sviluppo delle attività educative, artistiche
e culturali a favore di soggetti in stato di svantaggio), e il Coro delle Manos Blancas a Bari, frequentato da bambini e ragazzi diversamente abili e normodotati. Attualmente insegna Canto corale con contratto a tempo determinato presso il Liceo classico-musicale Casardi di Barletta.

X
Chinese (Simplified)EnglishItalianRussianSpanish